Descrizione

A dicembre abbiamo parlato della prima bevanda più consumata al mondo, non potevamo mancare l’appuntamento caro a noi Italiani, sulla bevanda che si posiziona al secondo posto del podio mondiale, ovvero il Caffè
Termine che deriva dall’arabo qahwa o kahwa che significa “vino”, al quale il caffè veniva associato per il suo caratteristico colore scuro. 

Un seminario, per conoscere questa bevanda dalle proprietà corroboranti, ottenuta dalla macinazione dei semi di alcune specie di piccoli alberi tropicali appartenenti al genere Coffea, far luce sulle varietà esistenti e sulle tipologie di estrazione come il Caffè filtro, molto in voga in questi ultimi anni. 

Le varietà di caffè esistenti sono circa 60 ma solo 25 producono frutti con un valore commerciale. Tra questi sono 4 i tipi di caffè utilizzati per preparare la bevanda, di cui in Italia se ne utilizzano principalmente due: l’Arabica e la Robusta. 
Le differenze tra queste due miscele non sono necessariamente qualitative, ma ogni varietà ha le sue caratteristiche specifiche e porta alla miscela particolari note di corpo e aroma. 
La Robusta conferisce corpo alla miscela, ha un retrogusto più amaro e maggior contenuto di caffeina. to more detailed detailsIt is possible to obtain more descriptive knowledge casino 500 deposit bonus. La sua presenza bilancia l’acidità tipica dell’Arabica, apportando note morbide di cioccolato. Soprattutto, la Robusta regala all’espresso una cremosità abbondante. 
L’Arabica, conferisce alla miscela le caratteristiche più aromatiche, perché ha un sapore speziato e caratterizzato da elevata acidità. Maggiore sarà la quantità di questa varietà, inferiore sarà il contenuto di caffeina e la crema tenderà a disperdersi più rapidamente. Inoltre, per le sue caratteristiche aromatiche, l’Arabica è meno facile da lavorare e richiede una mano esperta nelle fasi di macinatura ed estrazione. 

Oltre ad approfondire queste differenze che portano ad una vera e propria cultura in Italia, andremo a parlare della pressione ideale di realizzazione di un Caffè Espresso, le tecniche di estrazione di un Caffè Filtro (o Brewed Coffee), che non è altro che il Caffè all’Americana (da non confondersi con il Caffè Americano, che è tutt’altra cosa). 

Il seminario sarà condotto da Vito Terrusi, relatore del Cigar Club Castelli Romani Romani, per la lezione sul Caffè nel Corso di Abbinamento, che sarà affiancato da un grande torrefattore della nostra zona: Fabrizio Rinaldi, della Torrefazione Rinaldi a Ciampino. 

In degustazione, guidata dai nostri due Relatori, avremo tre tipologie di caffè.
Probabilmente due Caffè Filtro, realizzati davanti a noi per l’occasione ed un Caffè Espresso. 

I prodotti e le tipologie in degutazione saranno pubblicati, appena disponibili. 

Il Caffè – Una Tradizione tutta Italiana

Delegazione: Castelli Romani
Contributo unitario: 15,00
Posti rimanenti:

60 disponibili

Date evento:  - 10 Gennaio 2020 -  20:00 23:00