Descrizione

Approfondimento sulla Vernaccia di San Gimignano, vitigno a bacca bianca, prima doc anno 1966, divenuta poi docg nel 1993.

Sante Lancerio descriveva il vino ottenuto dalle uve di Vernaccia come bevanda da Signori: “Et è gran peccato che questo luogo non ne faccia assai…” (da “Della natura dei vini e dei Viaggi di PAOLO III, descritti da Sante Lancerio, suo bottigliere”). Questo a testimoniare quanto sia antico l’allevare Vernaccia a San Gimignano.

Sulla origine etimologica del nome Vernaccia tante le ipotesi, dal latino vernaculum (= del posto) per dire uve del luogo; fra le righe del Vocabolario Treccani  pare che il nome derivi invece dal toponimo Vernazza, borgo delle Cinque Terre, dove già nel Medioevo veniva prodotto un vino molto simile a questo.

Guida il Seminario Luigi Pizzolato, delegato AIS Val d’Elsa, toscano di nascita e grande conoscitore dei luoghi.  A Lui il compito di condurci nella San Gimignano vitivinicola del passato e in quella dei nostri giorni.

In degustazione otto vini, espressioni diverse, quanto significativamente didattiche di Vernaccia di San Gimignano, vino a bacca bianca eclettico e immediato in gioventù, quanto complesso nella sua evoluzione.

Contributo di partecipazione € 25,00 per i soci e gli amici dei soci.

Come è nostra consuetudine, verrà servito un piatto durante la serata.

Necessaria la prenotazione al Delegato 331 8104199

La Vernaccia di San Gimignano

Delegazione: Latina
Contributo unitario: 25,00
Posti rimanenti:

40 disponibili

Date evento:  - 19 Febbraio 2020 -  20:00 23:00